Perché installare una ventilazione meccanica controllata?

Hai ristrutturato casa e hai di nuovo muffa negli angoli? Ti stai apprestando a ristrutturare la tua casa e vuoi essere sicuro che a lavori finiti non avrai più problemi di umidità? Stai pensando di sostituire le finestre e hai sentito che c’è il rischio di trovarsi la muffa in casa? Non sai a cosa serve, ma stai per fare dei lavori e ti hanno proposto di installare un impianto di ventilazione meccanica controllata (VMC). Questo è l’articolo che devi leggere!

CHE COS’É LA VMC?

La ventilazione meccanica controllata (VMC) è una tecnologia studiata per poter garantire il miglior confort abitativo negli edifici ad alta prestazione energetica.
E’ ormai provato che l’aria all’interno delle abitazioni è addirittura tra le 10 e le 100 volte più inquinata di quella esterna, per questo è necessario un corretto ricambio dell’aria in modo da ridurre alla giusta percentuale l’umidità ed eliminare le particelle inquinanti, cause principali dei fenomeni di condense e muffe.
L’edilizia ha fatto grandi passi in avanti e ai giorni nostri esistono nuove tecnologie per costruire abitazioni ad alta efficenza energetica, utilizzando particolari materiali isolanti come cappotti esterni o infissi a taglio termico. Questi accorgimenti costruttivi rappresentano un grandissimo vantaggio dal punto di vista energetico e remunerativo (eliminazione degli sprechi di riscaldamento) ma allo stesso tempo se non studiate adeguatamente possono far insorgere problemi di condense e muffe e di aria insalubre all’interno dell’abitazione, oltre al ristagno di gas e cattivi odori dovuti alla cottura di cibi. Mantenere il corretto ricambio d’aria, abbassando la percentuale di CO2 interna e l’umidità relativa, garantisce un ambiente più salubre e confortevole.
Nelle vecchie abitazioni ciò avveniva a causa degli spifferi d’aria che venivano a formarsi nei serramenti in seguito al deterioramento delle guarnizioni, a causa della cattiva qualità dei materiali, delle tecnologie obsolete, della cattiva manutenzione, dell’assenza di isolamenti.
Nelle nuove abitazioni e in quelle ristrutturate gli interventi sono rivolti al montaggio di elementi di qualità e di nuova generazione, in primis i serramenti che vengono brevettati, prodotti e montati in modo che tutti gli spifferi vengano eliminati e siano perfettamente sigillati. Benissimo dal punto di vista dell’eliminazione delle dispersioni termiche. Ma dal punto di vista del ricambio dell’aria interna?Il metodo più semplice ed immediato per ricambiare l’aria di una abitazione è aprire le finestre. Questo però comporta nei mesi invernali la fuoriuscita del calore accumulato e quindi l’inutilità dei materiali coibenti impiegati nella costruzione. Per questo la migliore soluzione per rinnovare l’aria dei locali è l’impiego di una macchina di Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) con recuperatore di calore, come nelle nostre abitazioni.

I VANTAGGI DI UNA VMC

Grazie a questa macchina (dal bassissimo consumo energetico) viene garantita la autonoma salubrità degli ambienti indipendentemente dalla presenza degli abitanti, creando svariati vantaggi tra cui:
ricambio dell’aria costante senza bisogno di aprire le finestre, quindi anche durante le ore notturne l’aria viene rinnovata e l’anidride carbonica e l’umidità prodotta dalle persone durante il sonno sostituita con aria pulita satura di ossigeno
– controllo dell’umidità ed eliminazione di condense e muffe
– eliminazione di sostanze nocive nell’aria, prodotte di continuo da materiali e persone: CO2, vernici, collanti e profumi
– eliminazione di vapori e odori sgradevoli
basso consumo energetico e minima manutenzione del macchinario
– possibilità di installare filtri antipolline e antibatterici, prevenendo insorgere di allergie e riduzione drastica delle patologie respiratorie quali asma, bronchiti, riniti oltre ad irritazione degli occhi e mal di testa
– controllo del flusso dell’aria, limitando all’indispensabile il ricambio e quindi eliminando sprechi di energia.

E’ comunque presente un regolatore per accelerare il ciclo in caso di necessità (ad esempio se ci sono molte persone contemporaneamente in casa o dopo una doccia calda) – il recuperatore di calore integrato nel macchinario, trattiene il calore dell’aria in uscita e lo trasmette all’aria pulita in ingresso, evitando gli sprechi di riscaldamento e portando ad un eccezionale risparmio energetico anche in termini remunerativi – nei mesi estivi si può escludere il recuperatore di calore e quindi nelle ore notturne viene immessa l’aria esterna che è più fresca (free cooling).

PERCHÉ INSTALLARE UNA VMC?

Nel caso di una riqualificazione energetica di un edificio già esistente l’inserimento di un impianto di VMC è fondamentale per mantenere le corrette condizioni ambientali. Non è raro infatti riscontrare casi in cui le abitazioni ristrutturate e riclassificate come classe A o B presentino dei problemi dovuti alla maggiore umidità interna e al fatto che sono state in determinate condizioni per molti anni e d’improvviso si trovano ad affrontare condizioni termo-igrometriche diverse. Nel caso invece di nuove abitazioni la ventilazione meccanica controllata è tutt’altro che un optional superfluo, ma anzi è di fondamentale importanza nel caso di abitazioni ad alte prestazioni energetiche, soprattutto per quelle certificate CasaClima.

Riqualificare significa progettare l’isolamento termico, ridurre i consumi e aumentare il comfort abitativo. La VMC è uno degli strumenti migliori per ottenere il miglior risultato.
Con la VMC si può ottenere una migliore qualità di vita: è possibile lavorare, vivere la casa e dormire con aria costantemente pulita!

 

 

 

 

Guarda il video sulla VMC del nostro top partner IRSAP:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *