Ristrutturare casa, ecco tutto quello che c’è da sapere!

Quando parliamo di ristrutturare casa, intendiamo l’insieme degli interventi finalizzati a mettere a nuovo la propria abitazione. 

ristrutturare-casa

Per quanto ristrutturare casa rappresenti un momento di passaggio nel quale lo slancio e l’euforia saranno i nostri migliori compagni di viaggio, si tratta di una decisione complessa e delicata, sia a livello progettuale che economico. Siamo chiamati, infatti, a fare delle scelte calibrate e consapevoli: in che modo possiamo gestire gli spazi? Cosa ci interessa ripristinare nell’aspetto e nel funzionamento? Di cosa abbiamo davvero bisogno? Cosa può essere lasciato allo stato originario, perché magari in buone condizioni?

È importante osservare bene la propria abitazione, conoscerne pregi e difetti e stabilirne le priorità. Le idee sono innumerevoli e dunque è buona regola approcciare con un’attenta pianificazione dei lavori in modo da fornire le giuste informazione alle ditte e i tecnici impegnati nella ristrutturazione. In questo modo si eviteranno perdite di tempo ed economiche ma, soprattutto, eviteremo di ritrovarci a vivere in una casa che non somiglia a quella che abbiamo tanto a lungo desiderato.

La ristrutturazione si può considerare parziale o ordinaria quando i lavori non richiedono grandi opere. Ad esempio in una ristrutturazione parziale sono previsti lavori di imbiancatura delle pareti, l’incollaggio di nuovi pavimenti e rivestimenti che possono essere piastrelle, pavimenti in legno o resina, la ricollocazione di prese e interruttori di corrente, a condizione che queste ultime non vadano a modificare né l’impianto elettrico, né quello idrico-sanitario esistente.

Quando invece i lavori sono più impegnativi, si parla di ristrutturazione completa: in questo caso è consigliabile rivolgersi ad un tecnico, soprattutto quando si ha intenzione di demolire e ricostruire delle paretiper organizzare tutte le fasi dei lavori, dalla demolizione alla scelta delle finiture, per un corretto controllo dei costi da sostenere e dei prezzi proposti dalle imprese edili e dai fornitori.

Qualunque sia la tipologia di ristrutturazione che hai scelto la prima cosa da fare è capire la cifra economica di cui si dispone, per poi procedere con il rilievo degli spazi da ristrutturare e successivamente con la proposta di un progetto di massima dei lavori da svolgere. Una volta definite le opere da realizzare ed i relativi materiali, il passo successivo è la scelta dell’impresa che si baserà su vari parametri come il prezzo, i tempi di esecuzione, le garanzie fornite, la modalità di pagamento ecc… Definito il progetto, bisognerà poi predisporre la pratica da presentare al Comune e, se l’appartamento non presenta particolari vincoli architettonici, si potranno subito intraprendere i lavori.

In base all’entità dell’intervento progettato, per quanto riguarda le azioni da intraprendere sugli impianti, (l’impianto idrico, l’impianto elettrico, l’impianto di riscaldamento, l’impianto a gas), siamo chiamati a scegliere se realizzarli ex-novo oppure ristrutturarli solo in parte. Qualora fossimo intenzionati a lasciare in essere un impianto esistente, bisognerà assicurarsi necessariamente che questo sia stato realizzato a norma ed attrezzarsi in caso di esito contrario.

Ovviamente, nella ristrutturazione completa vi possono essere anche interventi su pareti, pavimenti, serramenti, porte e finestre: qualora questi siano rovinati o in stato di fatiscenza si procederà con la loro rimozione e sostituzione. Relativamente invece ai rivestimenti e agli intonaci, se non si intende variare la distribuzione interna della casa, si procederà con il loro ripristino. In caso contrario, si dovranno uniformare le finiture.

Per aiutarvi nella conoscenza della successione delle opere da realizzare abbiamo preparato per voi questo Vademecum: si inizierà con i lavori relativi alla muratura, così da definire gli spazi e configurare l’abitazione, poi si passerà agli impianti. Scelti i pavimenti e i rivestimenti si passerà alla loro posa in opera e infine si monteranno tutti gli infissi, da quelli esterni (le finestre) a quelli interni (le porte). Ultimi, ma non ultimi per importanza, è fondamentale non trascurare la scelta degli arredi che contribuiscono a caratterizzare gli ambienti con stile. Per determinare la loro giusta collocazione è sempre buona norma definire insieme all’architetto il progetto d’interni, che condizionerà anche la predisposizione dell’impianto elettrico, posizionando punti luce che possano illuminare gli spazi in maniera da per poterli valorizzare.

Questi sono solo piccoli consigli che rappresentano una parte delle azioni necessarie al rifacimento di un’abitazione: qualora solo al pensiero di questa ricca lista vi inizia a girare la testa, non preoccupatevi, ci penserà un architetto ad occuparsi di questi e tanti altri incarichi affinchè la vostra casa dei desideri possa prendere forma. La spesa giustificherà l’impresa!

Richiedi un preventivo per Ristrutturare casa, i nostri Architetti ed Interior Designer sono a vostra completa disposizione per un Progetto personalizzato. Che aspetti? Chiamaci allo 081 0491349 o invia una email a info@edilprestige.it e fissa un appuntamento subito, puoi trovarci al nostro Showroom in Via Cimarosa 84, a solo 2 passi da Piazza Vanvitelli. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *